Fitoterapia e Aromaterapia

Fitoterapia

Fitoterapia significa Terapia con le Piante. Il termine deriva dal greco Phytòn che significa pianta e, in senso più generale, fa riferimento al verbo “generare” e “essere generato”. Questo aspetto sottolinea proprio il forte legame che unisce l’uomo e la vita al regno vegetale. Fin dalla preistoria infatti la pratica di usare le erbe per curarsi o per prevenire malanni quotidiani ha caratterizzato ogni popolo e ogni cultura della terra. È un legame antico, perciò è già dentro di noi e possiamo trarne beneficio.

Quali sono le principali Estrazioni usate in un Approccio Naturopatico?
Le attuali modalità estrattive ci permettono di avere a disposizione diverse forme estrattive, sia da tessuti vegetali freschi (come le Tinture Madri e i Macerati Glicerinati) sia partendo da droghe secche (come gli Estratti Secchi, gli Estratti Fluidi e gli Estratti Totali).

Come si scelgono e si utilizzano le Estrazioni Vegetali?
In base all’obiettivo terapeutico, alle caratteristiche della persona e alle sue disponibilità, si crea uno schema terapeutico che lavori su più piani, contemporaneamente o in successione.
Si può iniziare lavorando sul sintomo, per alleviare il disagio più importante della persona. Si può aggiungere un lavoro di sostegno degli organi sottoposti a maggior lavoro e stress, perché più coinvolti nella patologia rilevata. Si valuta inoltre un intervento di stimolo dei principali organi emuntori ed infine si può associare un sostegno e drenaggio di terreno.

Aromaterapia

L’Aromaterapia indica l’insieme delle azioni prodotte dall’utilizzo degli oli essenziali sulla salute dell’uomo, sia sul piano fisico che psichico.
Infatti, attraverso l’olfatto, gli oli essenziali comunicano direttamente con l’ipotalamo, sede degli istinti, con il sistema limbico, luogo delle emozioni, e con l’ippocampo, sede della nostra memoria.
L’olio essenziale è l’anima vera della pianta, la sua parte più pura e sottile. Si può considerare uno dei più grandi e potenti doni che la natura ha offerto all’uomo per la sua salute e il suo benessere. Contiene tutti i principi attivi e le informazioni energetiche che caratterizzano la pianta stessa.
L’olio essenziale è una miscela di molecole odorose prodotta dalla pianta, situate nelle sue varie parti come foglie, fiori, baccelli, resina, semi, sommità fiorite, scorza degli agrumi e legni.

Come usare gli oli essenziali?
Ti insegnerò a utilizzare i principali oli essenziali in totale sicurezza, nel rispetto del loro valore e della loro forza terapeutica. Gli oli essenziali puri hanno un buon profumo intenso e gradevole. Sono sostanze non oleose, non grasse. Sono liposolubili quindi si possono aggiungere ad un qualsiasi composto grasso o oleoso, così come nel miele, nell’olio oppure nel sale o nell’alcol.
Diversi sono gli ambiti di applicazione degli oli essenziali, in quanto possono agire sul corpo (per la bellezza e il benessere fisico), sulla mente (effetti psicologici) e sull’anima (aspetto più spirituale).
Sono tantissime e affascinanti le modalità di utilizzo dei vari oli essenziali:

  • In diffusione ambientale, attraverso un pratico diffusore,
  • Su un fazzoletto per inalazione a freddo,
  • All’interno di creme neutre, oli vegetali o nella realizzazione di cosmetici fai da te,
  • Per bagni aromatici, maniluvi e pediluvi,
  • Per compresse fredde e frizioni,
  • Per toccature nel caso di piccoli tagli, ferite, herpes (oli antisettici e cicatrizzanti),
  • Nello shampoo, balsamo, maschera o impacco per i capelli,
  • Nella lavatrice, al posto dell’ammorbidente con il bicarbonato o l’acido citrico,
  • Per una pulizia della casa completamente naturale,
  • Su legni e gessetti, per profumare la biancheria e i cassetti,
  • Per predisporsi alla meditazione, allo sport, alle pratiche che preferisci,
  • In cucina all’interno di impasti, oli di condimento, yogurt, liquori.

Per approfondimenti: “Piante officinali e Naturopatia” di Deborah Pavanello – Edizioni Enea.

Possiamo partire insieme! Già da ora.








    Lo scopo di questo sito è quello di promuovere uno stile di vita sano e consapevole. In particolare l'attività del naturopata e le informazioni fornite non vogliono sostituirsi alle prestazioni mediche. Nel caso di patologie è sempre consigliabile confrontarsi con il proprio medico curante.

    Optimized with PageSpeed Ninja